La Perousse – Sydney

img 8379

Senz’altro tra i luoghi degni di nota sia a livello storico sia a livello paesaggistico di Sydney c’è il quartiere de La Perousse. Per tutti i Sydneysider dovrebbe essere un MUST TO SEE, bellissima da vedere, dove tra i vari parchi botanici un tempo si insediavano degli avamposti militari. La cosiddetta Bare Island, insieme al Kamay Botany Bay National Park può lasciare senza fiato.

Appena di fronte a Bare Island, credevo di essere di fronte ad un set del Signore degli Anelli, quei paesaggi unici, degni di un hobbit, per poi scoprire successivamente che quello era solo un avamposto militare. A volte la fantasia viaggia, mentre la realtà è molto ben diversa.

Nelle immediate vicinanze si può accedere a tre uniche spiaggette, percorrendo un percorso esclusivamente a piedi, sconsigliassimo per disabili. Congwong Beach, che è la mia preferita, mare calmo (perché non si trova immediatamente esposta alle forti correnti dell’Oceano Pacifico), sabbia sottilissima e panorama mozzafiato. Semplicemente la amo perché è come se ci si sentisse avvolti da questi promontori che, a volte regalano baie, a volte terminano a picco sul mare, e, sinceramente, mi dispiace averla scoperta così tardi.

Procedendo verso est, superando la distesa sabbiosa di Congwong Beach, si apre un sentiero tra gli alberi dove è possibile raggiungere solo a piedi un’altra spiaggetta, tramite una passerella di legno, la Little Congwong Beach, una spiaggetta arcobaleno dove si concentra la Comunità LGBT+, nudisti e persone con il costume, senza pregiudizi e senza discriminazioni.

Invece, dalla Bare Island procedendo verso ovest, si incontra la Frenchman Beach, una bellissima spiaggetta di sabbia bianca, molto più ampia rispetto alle spiaggette precedenti, sempre con acque calme, inconfondibile perchè all’orizzonte, provenienti dalla zona di Port Botany, compaiono le gru che irrompono su un paesaggio unico. Comunque, procedendo sempre verso ovest e superando la Frenchman Beach, subito prima di Port Botany si trova Yarra Beach, un’altra splendida spiaggia di sabbia bianca e acqua trasparente, dove i locals stanno lottando strenuamente per non farla diventare il terminal delle crociere Royal Carribean’s.

Vedere dei posti naturali bellissimi, dover essere distrutti dalla brama dell’uomo di fare soldi, crea disgusto. Un altro conto è creare servizi accessori per permettere alle persone di godere di quella meraviglia, senza distruggerne la sua bellezza.

Ma non spetta a me giudicare e l’Australia ha uno stabile ed efficiente governo che può affrontare anche questi temi così delicati.

Spero che questo breve articolo su La Perousse vi sia piaciuto, se si seguitemi sui canali social Facebook – Wanderbeach, Instagram @francesca_wanderbeach ed iscriviti sul nuovo canale YouTube WANDERBEACH – Alla ricerca della prossima spiaggia.

Stay tuned, alla prossima!😊

7 pensieri riguardo “La Perousse – Sydney

Rispondi