Le mie Travel Mates e la situazione Covid nei viaggi Extra UE (destinazione Dubai)

img 9468

Quest’incredibile esperienza a Dubai è iniziata con il gruppo delle Travel Blogger Italiane che ci hanno guidate in questa fase di riapertura dei confini verso mete ancora chiuse al turismo, ma prossime alla riapertura.

Grazie alla collaborazione tra Malatacca Travel & Experiences, Todra Tour Operator e le nostre TBI abbiamo ricevuto un invito lavorativo per poter raggiungere gli Emirati Arabi Uniti. L’obiettivo di questo viaggio era di promuovere il turismo negli Emirates tramite il nostro storytelling e dimostrare che Dubai anche con le temperature altissime si è reinventata e dà ugualmente la possibilità ai turisti che la vogliono visitare di avere dei servizi ad hoc e di potersi spostare tranquillamente nonostante le temperature molto alte. Tutti gli ambienti sono super climatizzati, incluse tutte le auto e i mezzi di trasporto ed il tempo che trascorrerete all’aria aperta è veramente limitato. Inoltre, i prezzi delle strutture ricettive si abbassano perché a causa delle temperature così alte viene considerata bassa stagione e voi potrete godere di servizi super lusso a prezzi veramente molto bassi. Alcune strutture come l’Hilton Al Habtoor City per chi vuole estendere il suo soggiorno dopo 3 notti ne regalano 2 ai loro ospiti. Per non parlare poi dei mega servizi offerti dal Caesar’s Palace Bluewater, l’hotel in chiave moderna, ispirato all’Antica Roma e alla nostra bellissima Italia.

Al momento, stando alla situazione attuale, gli Emirates riapriranno al turismo a partire dal 31 Luglio, anche perché la data per l’inizio dell’EXPO 2020 inizia ad avvicinarsi e gli Emirates come al solito ci tengono a stupire il mondo.

Secondo la situazione attuale ci sono tanti vincoli e cavilli burocratici sia per partire che per ritornare senza fare la quarantena qui in Italia. Innanzitutto, vi verrà chiesto di sottoporvi a tampone molecolare PCR entro le 72 ore prima del volo (sia di andata che di ritorno), quindi dimenticate i tamponi rapidi in farmacia etc. i tamponi richiesti si fanno solo nelle strutture convenzionate. Ovvio, ma non scontato, che serva la traduzione in inglese per potervi imbarcare su un volo diretto fuori dall’Italia. I costi variano da struttura a struttura, dalle 62,50 euro alle 80 euro circa. Non appena arriverete sarete sottoposti ugualmente a PCR in aeroporto, questa volta a carico della compagnia aerea (o per lo meno con Qatar ed Ethiad è stato così, eccetto il ritorno in Italia che è stato a proprie spese, oltre al tampone fatto prima di prendere il volo di ritorno). Che casino! Lo so che state pensando questo, ma almeno è un modo per riaprire i confini salvaguardandoci.

C’è un altro passaggio molto importante da tenere in considerazione, per l’UE il tempo massimo da trascorrere fuori dall’Unione Europea per lavoro per non dover fare la quarantena al ritorno in Italia sono 120 ore. Che cosa significa? Che nonostante tutti i tamponi, le certificazioni da firmare, etc., se voi rimanete più di 120 ore fuori dall’UE al ritorno dovete fare i vostri (bellissimi, si fa per dire) 10 giorni di quarantena. La situazione fortunatamente è in continua evoluzione, quindi questi limiti potrebbero cambiare da un momento all’altro. Dal 1 Luglio per viaggiare in Europa avremo il Green Pass, ma per viaggi extra UE dovete sempre controllare il sito della Farnesina: viaggiaresicuri.it (che è ugualmente consigliabile da visitare anche se vi doveste spostare all’interno dell’UE stessa). Vi lascio un link utilissimo se dovete tornare in Italia dai paesi Extra UE qui trovate il form da compilare per poter rientrare e se compilate questo, all’imbarco/sbarco le procedure saranno molto più veloci: https://app.euplf.eu/#/

Per quanto mi riguarda è stata un’esperienza bellissima organizzata tramite il gruppo delle Travel Blogger Italiane e sono entrata in contatto con quest’iniziativa perché credevo (tramite notizie sottobanco) che a breve sarebbe cambiata la situazione in Australia e che quindi gli studenti sarebbero potuti nuovamente entrare. Speravo di fare uno step over in quel di Dubai di qualche giorno per poi raggiungere l’Australia. Successivamente ho scoperto che in Australia sarebbero rientrati soltanto gli studenti universitari, quindi la mia categoria l’avevano ulteriormente frammentata e i tempi si sarebbero dilatati ancora di più ed, in virtù dell’inverno in Australia era prevedibilissimo che ci sarebbero state altre chiusure, come sta appunto accadendo in questi giorni. Quindi diciamo che mi sono un po’ rassegnata.

Nel frattempo che cercavo di aprirmi altre strade in giro per il mondo, ho conosciuto le mie fantastiche compagne di viaggio, Silvia che era la mia soul mate e che è stata la mia compagna di stanza con la quale condividevo le esperienze di viaggio Off-limits e i racconti sugli uomini Emiratini e poi Maria, Libera, Lucy accomunate dall’amore per l’Australia, Claudia con la quale sono partita da Roma. Maria di www.ilmondodalfinestrino.it l’ho adorata tantissimo, è una blogger amante della natura, con lei dovevo condividere un trip tra le mangrovie di Dubai, ma iniziava a far molto caldo, l’escursione si allontanava sempre di più a causa degli orari improponibili, alla fine ci siamo dedicate all’ippica, scherzo, abbiamo dedicato il nostro tempo alla scoperta di questa incredibile città. Maria è una persona fantastica con cui condividere esperienze e idee oltre a leggere i suoi bellissimi articoli nel suo blog.

Come ben sapete, se avete letto i miei post riguardo allo Skydiving, uno dei posti più belli al mondo dove sognavo di fare quest’esperienza da sempre è proprio Dubai, perché in questa città dall’alto si vede la famosa penisola a forma di palma. Chi mi conosce bene sa quanto ho desiderato fare quest’escursione e che alla fine non ho potuto fare perché a differenza dell’Australia, negli Emirates hanno un limite di peso diverso per le donne, chissà perché. Ovviamente, comprensibilissimo perché tutti gli Skydivers e istruttori di sky diving sono tenuti a rispettare determinati standard di peso e determinati tipi di alimentazione a volte abbastanza rigidi se lo si fa per lavoro. Avrei potuto provarci ugualmente, ma non l’ho fatto, perché sento che ci tornerò ancora a Dubai, se non mi trasferirò proprio da quelle parti. Comunque per chi eccede i limiti di peso, viene controllato il BMI, l’indice di massa magra/massa grassa che non deve superare i 27,5.

Con Libera di www.liberamentetraveller.it condivido la regione di nascita anche lei di origini pugliesi, ma che ha vissuto metà della sua vita in Puglia e metà a Bologna, in Emilia Romagna. Lei è originaria di una cittadina rinomata a nord della Puglia, ma è uno di quei posti che ancora non sono riuscita a visitare, sebbene l’abbia girata in lungo e largo. Lei è un Instagrammer fantastica, piena di idee, ha sempre tanta voglia di fare, con Libera ho goduto le serate spensierate anche se poi alla fine, sarà stata la stanchezza del viaggio o di un unico disperato tentativo di trascorrere una serata all’aperto, senza aria condizionata con quasi 50 gradi all’ombra, io mi sono improvvisamente unita al #teampensionate. Non fatelo mai in questo periodo, mi raccomando. L’aria condizionata è ovunque, salvate i vostri neuroni, please! 😆

Con Lucy the Wombat, www.lucythewombat.it ho condiviso la passione per l’Australia, compagna di avventure del team delle avventuriere, parla poco (al contrario di me! :p ) ma tutto ciò che dice è importante ed ha una penna unica, molto sagace. Amante degli animali, in particolare dei pennuti, che condivide come me la passione per la Cacatua… (Australia Docet!) La particolarità del suo blog è che non ci sono foto sue, ma dato che era con noi, suo malgrado l’abbiamo dovuta immortalare, quindi siete fortunatissimi a trovarla tra le nostre foto. 😆

E poi c’era Claudia, la mia incredibile compagna di viaggio con la quale ho condiviso il volo da Roma fino a Dubai, facendo scalo a Doha e tutto il resto delle escursioni. Lei è un’amante dell’arte, è una guida turistica a Roma e il suo blog artwanderlust.it è interamente incentrato sull’arte (ADORO!) per me sarebbe stato un piacere se lei fosse stata la mia guida a Roma dato che volevo visitare diversi musei, ma sono tornata a casa troppo presto.

E poi c’è la nostra leader Paola, autrice del blog pastapizzascones.com, una donna incredibile con una forza ed una determinazione che nell’arco di tre anni si è reinventata completamente, lasciando un lavoro tranquillo ma solido, diventando la mamma di un bambino bellissimo biondo con degli occhioni azzurri bellissimi, expat in Inghilterra ed è una persona che ho imparato ad apprezzare giorno dopo giorno sempre di più nel corso di questa esperienza. Si è reinventata in varie forme. Lei è l’autrice di questa community di Travel Blogger Italiane, ha favorito iniziative per garantire la sopravvivenza dei blogger durante il periodo di pandemia ed ha ideato il primo FAMTRIP Italiano. Io vi lascio il suo link così potrete esattamente capire di cosa stiamo parlando. Da Familiarisation Trip in inglese.

Ci sono state altre 2 figure importanti nel nostro viaggio: Valeria di Mente in viaggio, è stata uno dei nostri punti di riferimento, pronta a darci a qualunque ora (poveretta, e su questo non posso non esprimerle la mia solidarietà), sempre tante news e spunti importanti per il nostro viaggio e poi Michela, la nostra fantastica guida turistica a Dubai, italiana, expat da diversi anni che ci ha illustrato la città sotto ogni aspetto in un bellissimo van super climatizzato in giro per la lussuosa Dubai.

E, ovviamente, non posso non citare colui che ci ha dato la possibilità di fare un’escursione incredibile nel deserto regalandoci delle caption bellissime. Sto parlando di Rizwan di Desert Safari Dubai, il matto simpaticissimo, amante dell’adrenalina, che si era proposto di farci vedere anche altri posti straordinari nel deserto, ma che per motivi di tempo non siamo riuscite a visitare.

Se volete conoscere gli altri articoli su Dubai, ve li lascio qui di seguito:

Come visitare Dubai in 1 giorno

The Palm at the View, la nuovissima attrazione di Dubai

Se vi è piaciuto questo post e vi piacciono i miei contenuti, seguitemi su Instagram @francesca_wanderbeach, su YouTube nel mio canale WANDERBEACH e su Facebook Wanderbeach. Seguiteli tutti, mi raccomando, perché spesso ci sono aggiornamenti in differita 😉 Alla prossima!

Stay tuned!

Iscriviti alla Newsletter – Non perdere nessun contenuto!

* indicates required

Puoi disiscriverti quando vuoi, basta cliccare il link in fondo alla tua email.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices here.

24 pensieri riguardo “Le mie Travel Mates e la situazione Covid nei viaggi Extra UE (destinazione Dubai)

  1. Vi ho seguito con grande piacere e un po’ ci ho anche invidiato. È stato molto bello vedervi tra mall, deserti e grattacieli! Ho un’astinenza pazzesca per i voli a medio e lungo raggio…

  2. Avete fatto un bel viaggio, vi ho seguito sui social. lato mio spero riapra presto al turismo perchè ho un voucher per dubai che sta per scadere!!!

  3. Dev’essere stato un bellissimo viaggio. Vi ho seguito da vicino sui Social, tutte simpatiche e divertenti. Penso che come procedure per partire sia stata una fatica tra tamponi vari e controlli però il paesaggio vi ha ripagate ☺️

  4. Deve essere stata una esperienza assolutamente incredibile; vi ho seguite con molta attenzione ed interesse e spero, la prossima volta, di essere delle vostre!

  5. Vi ho seguito sui social e confermo che Libera è davvero una star! E’ bravissima a fare video davvero. E’ stato bello seguirvi (anche se ovviamente avevo un pizzico d’invidia perché mi sarebbe piaciuto esserci!).

  6. Che dire, mi si è sciolto il cuore a leggere le tue parole e veramente ricambio tutto! Il viaggio è stato un forte risveglio e un modo per conoscere nuove persone e professioniste come le travel blogger italiane!
    Francesca tu sei una forza della natura e sei super energica! Un tornado;) il nostro tour nelle mangrovie ci aspetta chissà dove nel prossimo viaggio!

    Per tutti questi articolo è molto utile anche dal punto di vista organizzativo per capire meglio come giostrarsi tra le riaperture e ripartenze post covid!

  7. Non posso che quotare quel che hai scritto sulle altre girls e ringraziarti per le parole su di me 🥰 Oltretutto precisissima nella spiegazione dell’iter sanitario, grande!!
    Quindi prima o poi tornerai in Australia? Mamma mia!! 😱😱😁😁✈

Rispondi